A+ R A-

Il Centolio

oliodopCi sono regioni italiane che negli anni hanno fatto un gran lavoro di promozione culturale, enogastronomica e turistica. Purtroppo le best practices non vengono nel nostro paese nè esportate, nè imitate. E fare sistema rimane una sfida anche nel settore dell'olivicultura.  Sull'olio dettano legge Toscana e Umbria.  Anthony Lewis (1927-2013), giornalista americano, vincitore per due volte del premio Pulitzer, scriveva su queste due regioni:

"Americans who visit Tuscany or Umbria love the landscape: the silvery olive groves, the fields of sunflowers, the vineyards, the stone houses and barns."

 

Leggi tutto: Il Centolio

L'uomo che ha inventato il termine EVO

Non è un uomo. Ma, come spesso capita, una donna, bella, di talento, famosa e con un gran sorriso. Rachael Ray. Personalità televisiva americana (classe 1968).

A riguardo, dichiara soddisfatta:

"EVOO is extra-virgin olive oil. Ifirst coined 'EVOO' on my cooking show because saying 'extra virgin olive oil' over and over was wordy, and I'm an impatient girl - that's why I make 30-minute meals!

 

Leggi tutto: L'uomo che ha inventato il termine EVO

Oliomovie: Mediterraneo di Gabriele Salvatores

Se basta poco per fare un elenco di film dove la produzione di vino di qualità è protagonista, trovare film con riferimenti al mondo dell'olio e delle olive non è per niente facile.

Salvatores nel 1991, decide di girare una delle scene finali di Mediterraneo in un sottoscala dove uno dei protagonisti, Farina, decide di nascondersi ai suoi compagni in un barile di olive greche in salamoia. Il barile diventa per Farina quello che la botte era per Diogene di Sinope. Con il filosofo greco condivide lo stesso cinismo che lo porta a chiedersi: "Tornare dove?" 

Farina mi ricorda tanto il filosofo Diogene di Sinope, detto il cinico, quello per intenderci che decise di vivere all'interno di una botte esposta alle itermperie. Plutarco ne racconta l'incontro con Alessandro Magno in Vite Parallele. Non so voi, ma ci ritrovo qualcosa della scena di Salvatores:

Il re in persona (Alessandro Magno) andò da lui e lo trovò che stava disteso al sole. Al giungere di tanti uomini egli si levò un poco a sedere e guardò fisso Alessandro. Questi lo salutò e gli rivolse la parola chiedendogli se aveva bisogno di qualcosa; e quello: "Scostati un poco dal sole". A tale frase si dice che Alessandro fu così colpito e talmente ammirò la grandezza d'animo di quell'uomo, che pure lo disprezzava, che mentre i compagni che erano con lui, al ritorno, deridevano il filosofo e lo schernivano, disse: "Se non fossi Alessandro, io vorrei essere Diogene"

 Ecco Alessandro non vi sembra un po' Diego Abadantuono?

Dimenticavo: le olive di Farina? Greche!

AAA, cercansi titoli di fiction a tema olio e olive, anche corti.

Ogni suggerimento in merito sarà ben accetto.

Museo dell'Olivo

Museo dell'Olivo
Via Garessio, 13
18100 Imperia
Tel :+39 0183 295762
Fax :+39 0183 293236
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
http://www.museodellolivo.com/ita/iinforma.htm

18 sale

3 percorsi tematici

- L'Olivo in 6000 anni di storia

- La Coltivazione dell'Olivo

- La Produzione dell'Olio d'Oliva

aperto tutti i giorni (tranne la domenica)
dalle 9,00 alle 12,30
e dalle 15,00 alle 18,30

Leggi tutto: Museo dell'Olivo

Olivicultori famosi - Sting

sting

Nel 1997 Gordon Matthew Sumner, in arte Sting acquista la Tenuta del Palagio, 100 ettari nel comune di Figline Valdarno, 30 Km a sud di Firenze ai quali si aggiungono 200 ettari appartenenti alla confinante fattoria Serristori.

Sting è ora felice proprietario di una intera collina toscana, la "Tenuta il Palagio", che dà lavoro a circa 15 persone attive nella produzione 100% bio di miele di acacia, castagno e di melata, olio extravergine di oliva (un blend delle cultivar toscane Frantoio, Leccino e Moraiolo), verdure di campo, salumi di cinta senese e vini, un Chianti Docg e un Igt Toscana con base Sangiovese (per un totale di circa 30 mila bottiglie/anno).

Leggi tutto: Olivicultori famosi - Sting

Olio - il valore del made in Italy

In una economia di libero mercato non deve stupire che marchi storici italiani che hanno e tuttora riscuotono successi e riconoscimenti a livello internazionale siano ora di aziende che non sono italiane, ma che di italiano apprezzano stile, cultura e tradizione.

Bertolli, Carapelli, Sasso, Maya, Dante, Friol e San Giorgio sono da anni di proprietà della multinazionale spagnola Deoleo che a livello mondiale controlla il 22% del mercato, mentre 50% del mercato dell'olio di oliva in Italia e il 33% del comparto extravergine.

Leggi tutto: Olio - il valore del made in Italy

Olivicultori famosi - Oliviero Toscani

Fotografo di fama mondiale, Oliviero Toscani (1942) vive ora in una fattoria a Casale Marittimo in Toscana, dove produce con la sua famiglia vino, olio extra vergine di oliva da 6000 piante, alleva cavalli  Appaloosa e Quarter Horses, mucche Angus e maiali di Cinta Senese da cui ricava il salame Porco D.

Dichiara Toscani:

Agli agricoltori posso dire solo di insistere e perseverare. Se l'olio è buono può e deve essere venduto a 15 euro al litro.

I consumatori dovrebbero capire che dietro la produzione c'è passione, cuore e lavoro e non dovrebbero comprare veleno a buon mercato.

Con l'olio ci nasciamo, ci cresciamo e ci moriamo, ma l'ulivo è praticamente immortale, è l'unica pianta che ha un carattere estetico, ci sarà un perché.

Nella promozione del suo olio, Toscani non si smentisce. Utilizza una serie di foto di quadri famosi di Madonne, con la scritta "Vergine" ai quali affianca la foto del suo olio, ''Extravergine''.

Geniale.

Per maggiori informazioni:
http://www.olioverotoscano.com/olioverotoscano_ita.htm
http://www.fotofeltre.it/sito/i-grandi/44-olivero-toscani-1942.html

OT Oliviero Toscani Olio Extra Vergine di Oliva

Zona di provenienza /Area Casale Marittimo (Pisa)

Varietà di olive: Moraiolo (60%); Frantoio/Leccio (20%); Pendolino/Maurino (20%)

Coltivazione: Concimazione organica degli ulivi e nessun trattamento chimico alle olive

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccalri, vedi la nostra cookies policy.