A+ R A-

Olio Evo - Produzione e vendita olio evo italiano - Notizie sull'olio

Spaghetti Aglio, Olio e Peperoncino

E' forse la ricetta più semplice da fare, ma nasconde le sue insidie.

Sino a qualche anno fa, la preparavo nella maniera tradizionale, scaldando l'olio in padella, con l'aglio. Il segreto era quello di togliere la padella dal fuoco, spegnerlo non è sufficiente, non appena l'aglio iniziava ad imbiondire. Ci ho messo del tempo a capire che era l'aglio a dire quando era il momento. Aguzzando la vista, l'aglio diventa biondo quando a causa del calore delle piccole rughette iniziano a formarsi sulla superficie. Ne ho bruciate di padelle!

Poi, un giorno, un cuoco mi ha consigliato di fare tutto a bagnomaria. Il gusto ne ha guadagnato e ho salvato moltissime padelle. Con il tempo mi sono specializzato e questa è la mia personalissima versione:
 

Ingredienti

 
- olio evo qb (io uso il mio - coratina o ogliarola in purezza denocciolato)
- aglio qb
- prezzemolo 
- peperoncino (anche in questo caso uso il mio) 
- sale grosso qb
- spaghetti (personalmente utilizzo quelli di grano duro alla chitarra)
 

Preparazione

 
In una recipiente mettere un bel pizzico di sale grosso, olio e aglio tritato e lasciare riposare. A parte tritate il prezzemolo. A me piace tritato grossolanamente.  In una pentola mettere abbondante acqua fredda. Mettere la pentola sul fuoco e portare a ebollizione. Invece di utilizzare un coperchio, mettere il recipiente sopra la pentola per scaldare olio, aglio e sale. Non appena l'acqua raggiunge il bollore, togliere il recipiente con il sugo e buttare la pasta. Scolare molto bene la pasta al dente e versarla nel recipiente. Amalgamare la pasta nel recipiente con olio e l'aglio. Aggiungere il prezzemolo e servire.
 

Varianti Golose

Al posto del prezzemolo provate del pane grattuggiato grosolanamente, con la grattugia del formaggio :) Questa Variazione mi è stata suggerita da Roberto Imbriani sul gruppo di Facebook Federazione Italiana Cuochi: Grazie!!!!
 
 
 
Una piccola parentesi: è una ricetta semplicissima. Cucinandola a bagnomaria diventa difficile sbagliare. Purtroppo anche questa versione nasconde delle insidie. Basta per esempio utilizzare dell'aglio scadente o un olio difettato per comprometterne il gusto.  
 
 
Ringrazio Albert Sapere per la splendida foto.    
 
Bon appétit :-)

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalit√† illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookies e per sapere come bloccalri, vedi la nostra¬†cookies policy.